Prime prove di coltivazione dello zafferano

E’ nel 2013 che iniziano le prime prove della coltivazione di zafferano, interesse scaturito da una passeggiata fra i campi a raccogliere le verdure spontanee. Lo zafferano selvatico era spontaneamente apparso in prossimità di alcuni alberi di ulivo e di carrubo, da qui la presa di coscienza della spontanea vocazione del terreno per clima e tipologia del suolo, allo sviluppo e la crescita di questi meravigliosi fiori.

Dopo aver frequentato alcuni corsi sullo zafferano italiano, abbiamo acquistato e impiantato in varie zone dell’azienda 200 bulbi di zafferano nell’estate del 2014 che si sono spontaneamente moltiplicati nell’estate successiva con una piccolissima raccolta che ci ha pero’ permesso di individuare le zone migliori per la piantumazione. Nell’inverno del 2015 il terreno è stato pertanto arato, fertilizzato con concimazione stallatica biologica proveniente da allevamenti di mucche da carne e successivamente seminato a leguminose. Le fave piantate verranno poi macinate con il loro stesso frutto per azotare il terreno e renderlo naturalmente piu’ fertile. Nell’estate del 2016 verranno piantati 25000 bulbi di zafferano per dar vita alla zafferaneto produttivo della Timpa.

Related post

Leave a Comment

Your email address will not be published.

There are no products
X